Facciamo uso dei cookie per rendere il sito più facile ed intuitivo. I cookie sono piccole porzioni di dati usate per eseguire autenticazioni automatiche, tracciatura di sessioni e memorizzazione di informazioni specifiche riguardanti gli utenti. Utilizziamo i dati raccolti grazie ai cookie per rendere la navigazione più piacevole e più efficiente sul nostro sito.

I cookie non registrano alcuna informazione personale su un utente e gli eventuali dati identificabili non verranno memorizzati. È possibile disabilitare l´uso dei cookie personalizzando le impostazioni del proprio computer impostando la cancellazione di tutti i cookie o attivando un messaggio di avviso quando i cookie vengono memorizzati. Per procedere senza modificare l´applicazione dei cookie è sufficiente continuare con la navigazione.

Per ulteriori informazioni sui cookie visita AboutCookies.org

We use cookies to make the site more & ugrave; easy and intuitive. Cookies are small pieces of data used to perform automatic authentication, session tracking and storage of specific information about users. We use information collected through cookies to make browsing more & ugrave; pleasant and pi & ugrave; efficient on our site.

Cookies do not store any personal information about a user and any identifiable data will not be stored. You can disable the use of cookies by customizing the settings on your computer by setting the deletion of all cookies or activating a warning message when cookies are being stored. To proceed without modifying the application of cookies simply continue browsing.

For more information about cookies visit AboutCookies.org

 

Gravedona




Gravedona è un centro ricco di storia e di arte. Nel IV e V secolo fu il perno della diffusione del Cristianesimo in Alto Lago e insieme a Dongo e Sorico costituì il feudo delle Tre Pievi.

La splendida chiesa di S. Maria del Tiglio, che si raggiunge seguendo dall'imbarcadero il lungo lago a sinistra, è uno dei principali monumenti romanici della provincia. Conserva al suo interno preziosi affreschi ed un pregevole crocifisso ligneo.
Nel centro del paese, seguendo le indicazioni per Castello, si raggiunge il nucleo più antico di Gravedona.
Nella parte alta del paese si trova la chiesa di Santa Maria delle Grazie detta il Convento, dal sagrato erboso si gode una splendida vista sull’ insenatura di Gravedona.
La chiesa è di fondazione agostiniana e risale al 1467; all’interno sono conservate affreschi giudicati fra i più significativi della pittura lombarda del primo Cinquecento; durante i mesi estivi la “Cooperativa Imago” (tel. 0344 82572) organizza delle visite guidate alle chiese; disponibile un opuscolo con le date.
Nel paese, affacciata sul lago, c’è il Palazzo Gallio, maestoso palazzo con torri e loggia, eretto alla fine del Cinquecento dal Cardinale Tolomeo Gallio. Già da diverse anni durante i mesi estivi, si svolge, in una delle sue splendide sale, “Il Festival Pianomaster”.

Si consiglia come passeggiata a piedi l’itinerario Gravedona - Domaso (ore 1.30) che sale al nucleo abitato di Segna offrendo una spettacolare vista sull’Alto Lago.
Il mercato si svolge ogni primo e terzo mercoledì del mese.